Beni comuni

L’art 118 della Costituzione italiana prevede che “Stato, Regioni, Province, Città Metropolitane e Comuni favoriscono l’autonoma iniziativa dei cittadini, singoli e associati, per lo svolgimento di attività di interesse generale, sulla base del principio della sussidiarietà.”
Ciò comporta da un lato che la ripartizione gerarchica delle competenze debba essere spostata verso gli Enti più vicini al cittadino e quindi più vicini ai bisogni del territorio; dall’altro lato che il cittadino, come singolo o in associazioni, debba avere la possibilità e la responsabilità di cooperare con le Istituzioni nella definizione degli interventi che incidono sulle realtà sociali a lui più vicine, mettendo a disposizione competenze, idee ed esperienze.

Nel rispetto di questo principio a San Vito Chietino è stato approvato il “Regolamento sulla collaborazione tra cittadini e amministrazione per la cura e la rigenerazione dei beni comuni urbani”: i cittadini attivi si prendono cura dei beni comuni realizzando un interesse generale e godendone sia in prima persona che come parte della comunità.

Che cosa sono i beni comuni?
Sono tutti quei beni che riteniamo fondamentali per la realizzazione dei diritti tutelati dalla nostra Costituzione e di cui decidiamo di prenderci cura senza interessi egoistici, per il bene di tutti.

Cosa sono per te i beni comuni?
La definizione di beni comuni è molto difficile da elaborare e molto soggettiva. Ci piacerebbe conoscere la tua! Invia una mail all’indirizzo francesca.labbadia@comunesanvitochietino.gov.it e la tua definizione verrà pubblicata sul sito istituzionale.

Documentazione allegata:

Regolamento per la cura e la rigenerazione dei beni comuni urbani

Elenco dei beni comuni urbani

Modulo per proposta collaborazione