In primo piano nel comune

Comunicato stampa del 01 Ottobre 2011

Categoria principale: Notizie
Categoria: Comunicati stampa

San Vito Chietino, 30 settembre 2011.

Oggetto : Istituzione del Parco Nazionale della Costa Teatina.

In merito all'argomento in oggetto, i Sindaci dei Comuni di San Vito Chietino e Rocca San Giovanni,

PREMESSO

considerato

E' evidente, quindi, che nell'ipotesi di istituzione del "Parco Nazionale Costa Teatina", i Consigli comunali, le Giunte comunali, ed i Sindaci dei Comuni (e, quindi, i cittadini-elettori) in esso ricompresi verrebbero fortemente limitati nelle proprie competenze, per certi aspetti residuali, in materia di gestione e governo del territorio e di indirizzo dello sviluppo delle attività socio-economiche. Appare a dir poco incoerente, altresì, che, in un periodo storico-politico qual'è l'attuale, nel quale il Governo ha appena assunto provvedimenti di drastica riduzione della spesa pubblica attraverso l'accorpamento dei c.d. "piccoli Comuni", la riduzione del numero dei consiglieri comunali, l'eliminazione addirittura delle Province, si voglia accogliere con favore l'istituzione di un ulteriore ente sovracomunale fonte certa di ulteriori spese e di aggravi burocratici per i cittadini.

comunicano

che i rispettivi Consigli comunali, svoltisi in data 26 e 29 settembre u.s. hanno deliberato parere NON favorevole all'istituzione sui propri territori di un Parco di rango "Nazionale".

Propongono

quale concreta alternativa il perseguimento della realizzazione del "Progetto Speciale Territoriale della Fascia costiera" (approvato, unitamente al correlato Progetto preliminare della Via Verde, dal Consiglio Provinciale con delibera n. 131 del 21.12.10) e del "Protocollo di Intesa per la realizzazione della Via Verde Costa dei Trabocchi" (sottoscritto lo scorso 4 agosto dalle Ferrovie dello Stato, Regione Abruzzo, Provincia di Chieti, da tutti i Comuni da Francavilla a San Salvo nonché da Confindustria Chieti, Confesercenti Chieti, Confcommercio, Confartigianato, Cna, Sangritana, Patto Territoriale Sangro Aventino e Trigno Sinello, Società Consortili, Camera di Commercio, Invitalia, Ancitel), la definizione del "Comprensorio Turistico della Costa dei Trabocchi" (progetto già finanziato dai Patti Territoriali Sangro-Aventino e Trigno-Sinello unitamente alla Camera di Commercio di Chieti) e la effettiva e concreta attuazione del "Sistema di Aree Protette della Costa Teatina" (già istituito con la L.R. n.5/07).

Tali progettualità, infatti, in avanzato stato di definizione e già dotate di importanti finanziamenti (16 milioni di euro fondi F.A.S.), consentono di coniugare la giusta esigenza di tutela dell'ambiente con l'altrettanto necessario sviluppo socio-economico del territorio avvalendosi, tralaltro, di un brand, quello della "Costa dei Trabocchi", ormai già consolidato.

In tal modo, si eviterebbe di imporre al Territorio ulteriori vincoli e si continuerebbe a riservare ai cittadini residenti, attraverso i Sindaci da loro eletti, la programmazione e gestione del Territorio.

 

I Sindaci di San Vito Chietino e Rocca San Giovanni

 

All'esito del Consiglio comunale del 29 settembre u.s. avente all'ordine del giorno i provvedimenti da assumere circa l'istituzione del Parco Nazionale della Costa Teatina, è doveroso porre a conoscenza i cittadini del comportamento deplorevole dell'opposizione di centro sinistra del "Gabbiano" che, dopo aver decantato sulla stampa, in piazza e nei precedenti Consigli comunali, l'istituzione del Parco, ha disertato il Consiglio Comunale dimostrando, così, un totale disinteresse per una problematica decisiva le sorti del nostro Territorio e dei Sanvitesi.

Ciò dimostra, in realtà, la consapevolezza del grave senso di colpa di una opposizione che, pur avendo amministrato il Comune di San Vito dal 2001 al 2007 non ha mai assunto alcun provvedimento in merito all'istituzione del Parco già programmato con Legge fin dal 2001.

Anzi ha provveduto ad approvare, nel 2002, la variante generale al P.R.G. che, negli anni successivi, ha consentito la cementificazione di alcuni tratti più suggestivi della costa sanvitese quali contrada Portelle, Murata Bassa e, addirittura, il tratto di costa che domina la spiaggia Bandiera Blu del Turchino.

L'inconsistenza e l'incoerenza della opposizione del Gabbiano, inoltre, è dimostrata dal fatto che, sull'argomento, non ha mai fatto pervenire all'Amministrazione o al Consiglio comunale alcuna proposta, né un'interrogazione, né una mozione, né una interpellanza, né una bozza di perimetrazione.

Nulla di nulla !

Il Sindaco
Rocco Catenaro

 

Il testo della delibera approvata